venerdì 1 giugno 2012

Apfelstrudel (strudel di mele)


Lo chiamo Apfelstrudel perché è la ricetta dello strudel originale austriaco con la pasta sottilissima e friabile, leggero e super super saporito.
Le dosi sono per un dolce da 10 persone, immenso. Però vi assicuro, finisce in un attimo anche se a mangiarlo sarete in 4. Magari tenetevi leggeri con il salato...
Preparare un buono srtrudel non è affatto semplice, occorre fare attenzione ad un paio di passaggi, seguire alcuni accorgimenti e verrà perfetto.
Se poi non avete voglia e pazienza di preparare la pasta, comprate una sfoglia già pronta. Però vi avverto, non è proprio la stessa cosa!

INGREDIENTI
Per la pasta:
250gr farina
2 cucchiai di olio evo (in realtà in Austria utilizzano lo strutto ma io, da umbra produttrice di olio evo, metto l'olio)
1 uovo
un pizzico di sale
acqua tiepida q.b.

Per la farcia:
1,5kg mele (meglio quelle farinose, circa 6 grandi)
100gr burro (60+40gr)
100gr uvetta
50gr pinoli
100gr zucchero semolato
70gr pangrattato
1 cucchiaino di cannella
1 bustina vanillina
buccia di 1 limone grattuggiata

Preparate la pasta, disponendo la farina a fontana con al centro l'olio l'uovo il sale e un pò di acqua tiepida. Impastare ed aggiungere acqua tiepida finché la pasta risulti liscia ed elastica. Avvolgere nella pellicola e mettere a riposare in luogo fresco per mezz'ora.
Mettete l'uvetta ad ammollare in acqua tiepida.




Tagliate le mele a spicchi, eliminare la buccia, poi il torsolo e poi tagliatele a fettina sottili. Potete utilizzare una mandolina.




Mettere le mele in un recipiente capiente. Unite lo zucchero, la cannella e la vanillina e versateli sopra le mele. Poi aggiungete l'uvetta ammollata in acqua tiepida e strizzata.
Lasciar riposare.




Abbrustolite pochi minuti i pinoli in u tegame facendo attenzione che non brucino.
Sciogliere in una padella 60gr di burro e farci tostare il pangrattato.
Poi sciogliere i restanti 40gr di burro in un altro tegamino.
Stendere la pasta su un piano infarinato con l'aiuto di un matterello finché diventi molto sottile. Infarinarla e poi, avvolgendola attorno al matterello, adagiarla sopra un canovaccio infarinato. Se riuscite, continuate a stenderla.
La  pasta dovrebbe diventare tanto sottile che, racconta la leggenda, sarebbe possibile leggere un giornale posto sotto di essa.




Spennelare la sfoglia con il burro fuso (conservarne però la metà per la superficie dello strudel arrotolato) e poi spalmare in modo omogeneo l'impasto di pangrattato.
Lasciare liberi 4-5 cm di bordo.




A questo punto suddividere equamente il composto di mele.
Poi spargere sopra i pinoli abbrustoliti.
Arrotolare lo strudel ripiegando un bordo verso l'interno. Poi lasciar scivolare lo strudel su se stesso con l'aiuto del canovaccio. Attenzione a non rompere la pasta.




Sempre con l'aiuto del canovaccio far scivolare lo strudel sopra la teglia ricoperta con carta forno e infarinata. Spennellare la superficie dello strudel con il restante burro fuso. Sigillare bene i bordi ripiegandoli su se stessi.



Mettere nel forno già caldo a 200 gradi per 30-40 minuti. La superficie dovrà diventare dorata.
Togliere dal forno, lasciar intiepidire e poi cospargere con zucchero a velo.
> Se volete uno strudel con meno ripieno, utilizzate la farcia nelle quantità indicate per 2 dolci.

4 commenti:

  1. Mentre cercavo la ricetta di uno strudel originale ci siamo imbattuti sul tuo blog :=) complimenti! Ci uniamo ai tuoi lettori fissi ! Passa anche da noi e se ti va unisciti ai nostri lettori !

    http://duecuorieunapadella.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. se fosse stata la ricetta originale, avrebbe avuto strutto non olio evo nella massa!

    RispondiElimina
  3. Grazie!! Lo annoto nel post

    RispondiElimina
  4. Ho letto molte ricette che si definivano originali, in alcune delle quali si usava l'aceto nell'impasto. Lei ne era a conoscenza? Saprebbe spiegarmi come viene con l'aceto? Grazie mille.

    RispondiElimina